martedì 9 ottobre 2018

Kenya - Marafa - Hell's Kitchen

A 40 km a nord ovest di Malindi, percorrendo una strada a tratti dissestata attraverso estese piantagioni di ananas, villaggi e boschi di acacia, si possono ammirare i sorprendenti colori della depressione goelogica di Marafa, chiamata localmente “Nyari” che letteralmente si traduce “Il posto che si rompe da solo”. L’appellativo però con cui è maggiormente nota questa località è “La cucina del diavolo” (Devil's Kitchen or Hell's Kitchen). L’erosione della pioggia e il vento sono gli artefici del surreale canyon, formatosi nel periodo del Pliocene, che è un miracolo della natura unico anche per i più autorevoli geologi del pianeta. La roccia arenaria erosa per effetto delle piogge nel corso di millenni ha creato questo spettacolo senza eguali dove si alternano pareti verticali, guglie rossastre e pilastri di pietra alti anche 30 metri. Il momento migliore per visitarlo è verso il tramonto, quando il sole calante si fonde col rosso della terra e crea un’atmosfera magica e surreale. Alla luce del sole che tramonta le rocce assumono colori diversi che vanno dal bianco al rosa, dall'arancione al rosso.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...