Siti

lunedì 19 settembre 2022

Alto Adige - Lago di Anterselva

Il Lago di Anterselva costituisce lo scenario più spettacolare dell'omonima valle nella provincia di Bolzano. Questo lago alpino, incastonato tra le meravigliose vette del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina e caratterizzato da acque con riflessi verde-turchese, è situato a 1.642 metri di altitudine e rappresenta una delle mete più popolari della Val Pusteria. Sebbene le sue dimensioni lo rendano il terzo lago naturale più grande dell'Alto Adige, un percorso permette di effettuarne il giro completo. L'attacco del sentiero del Lago di Anterselva in Val Pusteria, si trova nelle sue immediate vicinanze, presso il parcheggio della baita Tirolerhütte. È possibile iniziare l'escursione intorno al lago anche dal parcheggio del Centro Biathlon, situato a soli 4 minuti a piedi. Seguite le indicazioni in senso orario. Il sentiero naturalistico è costellato da numerosi pannelli informativi sapientemente allestiti, che illustrano la flora e la fauna locale, le differenze tra le varietà di pigne e i tipi di roccia, spiegando inoltre che cosa succede durante una valanga, e quali specie di pesci popolano le acque del lago. Qui troverete sicuramente molte risposte interessanti alle vostre domande. La durata del percorso è di circa 1,5 - 2 ore ed è adatto ad adulti e bambini, in quanto percorribile anche con i passeggini.

Fonte www.anterselva.net

martedì 23 agosto 2022

Stati Uniti - Arizona - Horseshoe Bend

Horseshoe Bend è un meandro a forma di ferro di cavallo del fiume Colorado River vicino alla città di Page (Arizona), da cui dista circa 6 km. Viene talvolta considerato parte del Grand Canyon (in alcuni casi è stato anche ribattezzato “East Rim of the Grand Canyon”) tuttavia si tratta di un’attribuzione erronea visto che è in realtà parte del Glen Canyon, un altro canyon vicino a Page, e non del Grand Canyon, da cui dista 2 ore e mezzo di macchina circa (South Rim).

Fonte www.viaggi-usa.it

domenica 17 luglio 2022

Egitto - Tempio di Philae

Il monumento più antico risale all'epoca della XXV dinastia, consacrato solo successivamente a Iside con la costruzione del magnifico tempio che occupa tuttora gran parte dell'isola. All'interno del recinto del complesso templare è stato incluso anche un "Mammisi" (la Casa della Nascita) ed una piccola cappella dedicata ad Osiride, sposo della dea. Attraverso il primo pilone, fatto erigere da Nectanebo II, si accede all'anticortile che è delimitato da un colonnato e dalla struttura del Mammisi. Da una scalinata si arriva alla porta del secondo pilone e da qui si entra poi nella sala ipostila, composta da dieci colonne, edificata da Tolomeo IX Evargete II. Dopo aver attraversato altre stanze si raggiunge il cuore del tempio: il santuario.

Fonte www.italiano.memphistours.com

sabato 18 giugno 2022

Sirmione - Grotte di Catullo


L'area archeologica delle Grotte di Catullo conserva al suo interno i resti di una delle maggiori ville residenziali dell'Italia settentrionale. Collocata in una posizione eccezionale, sulla punta della penisola di Sirmione, domina dall'alto dello sperone roccioso l'intero bacino del Lago di Garda. La villa occupa un'area di circa 2 ettari ed è circondata da uno storico uliveto composto da oltre 1500 piante. All'interno dell'area archeologica, dal 1999 è aperto il piccolo ma rilevante Museo archeologico di Sirmione, che espone reperti provenienti da Sirmione e da alcuni siti del basso Garda.

Fonte www.grottedicatullo.beniculturali.it

martedì 24 maggio 2022

Cambogia - Prasat Banteay Srei

Banteay Srei è un tempio induista del X secolo d.C., situato in Cambogia. Il suo nome significa Fortezza delle donne ed è dedicato al dio indù Shiva. Si trova a circa 35 km dalla famosa area di Angkor, vicino alla collina di Phnom Dei, circa 25 km a nord-est del principale gruppo di templi di Yasodharapura (una della capitali dell'Impero Khmer che si sono succedute nel tempo) e dall'Angkor Thom. La maggior parte del tempio è costruito in arenaria rossa e le colonne e le pareti interne presentano un numero incredibile di accuratissime decorazioni ammirabili ancora oggi. Gli edifici stessi sono miniature in scala, molto particolari nell'ottica degli standard delle costruzioni khmer. Queste caratteristiche lo hanno reso particolarmente popolare tra i turisti e lo hanno fatto definire "una gemma preziosa" o "il gioiello dell'arte khmer" al di fuori del tempio si possono osservare poche rovine di quella che doveva essere una piccola città sorta attorno al tempio, di nome Isvarapura. In origine il tempio probabilmente si chiamava Tribhuvanamahesvara ed era dedicato ad un grande condottiero militare dell'epoca, in seguito assunse il nome attuale Banteay Srei, probabilmente dovuto al grande numero di devata che sono posti come guardiani del tempio in nicchie a lato delle porte e delle false porte.

Fonte Wikipedia

domenica 10 aprile 2022

Marche - Grotte di Frasassi

Le Grotte di Frasassi sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, nel comune di Genga, in provincia di Ancona. La scoperta delle Grotte di Frasassi risale al 25 settembre 1971 ad opera del gruppo speleologico del CAI di Ancona. Nel 1972 viene costituito dal comune di Genga e dalla Provincia di Ancona il Consorzio Frasassi con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il complesso delle Grotte di Frasassi. All’interno delle cavità carsiche si possono ammirare delle sculture naturali formatesi ad opera di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni grazie all’opera dell’acqua e della roccia. L’acqua, scorrendo sul calcare, discioglie piccole quantità di calcare e cadendo a terra, nel corso di uno stillicidio che dura millenni, le deposita e forma delle concrezioni di notevoli dimensioni e di forme a volte anche curiose. Queste si dividono in stalagmiti (colonne che crescono progredendo dal basso verso l’alto) e stalattiti (che invece scendono dal soffitto delle cavità).

Fonte www.turismo.marche.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...